„Camminare, muoversi, salire su una montagna e poi scendere e di nuovo risalire – questo è un percorso parallelo alla vita“

Peter Habeler

AUT
Alpinista estremo

Peter Habeler è originario della Zillertal e nella sua carriera di alpinista è riuscito a compiere spettacolari prime salite e arrampicate. In una cordata a due con Reinhold Messner ha compiuto nel 1975 la scalata dell’Hidden Peak (8075 m) senza l’utilizzo di bombole d’ossigeno. Si è trattato della prima salita ad un Ottomila in stile alpino.

Il suo più grande successo risale al 1978, quando ha salito il Monte Everest, la montagna più alta del pianeta, per la prima volta senza ricorrere alle bombole di ossigeno, sempre in compagnia di Reinhold Messner. Habeler ha scalato anche altri Ottomila, come il Cho Oyu (8188 m), il Nanga Parbat (8125 m) e il Kangchenjunga (8598).

Questa popolare guida alpina, che ha sempre un sorriso ed una battuta sulle labbra, ha superato un’altra volta nel 2016, all’età di 74 anni, la parete nord dell’Eiger. L’International Mountain Summit festeggia uno dei migliori e più conosciuti alpinisti del mondo con una serata speciale in occasione del suo settantacinquesimo compleanno.

Questa leggenda dell’alpinismo è stato più volte ospite dell’IMS, ma non ha mai tenuto una presentazione multimediale sul palco principale. La sua conferenza sarà un’incursione nella grande storia dell’alpinismo, e ripercorrerà tutte le pietre miliari e le straordinarie spedizioni di Habeler, insieme ad aneddoti inerenti il mondo dell’alpinismo classico e moderno. Verranno proiettati anche alcuni estratti del documentario celebrativo prodotto da Servus TV.

Peter Habeler salirà sul palco dopo la presentazione del ricercatore della felicità Florian Langenscheidt, giovedì 12 ottobre. Circa 50 ospiti dell’IMS avranno invece l’opportunità unica di trascorrere venerdì 13 ottobre una giornata di cammino in compagnia di questa leggenda della montagna.

Mit der Nutzung dieser Seite akzeptieren Sie die Benutzung von Cookies Leggi tutto...